Risvegli

In questa sezione e nelle sue sottopagine riportiamo, ispirandoci all’omonimo libro di Oliver Sacks, la “parola ritrovata”, ovvero i dialoghi e le riflessioni delle numerose persone che nei nostri centri hanno scoperto la possibilità di “parlare” al computer, entrando in una relazione di reciprocità e di parità con gli altri. La pagina sarà costantemente arricchita con le testimonianze che andremo via via organizzando secondo lo schema riportato nelle due schede qui allegate, una relativa ai dati generali (da aggiornare una o due volte all’anno) e una relativa alla registrazione del singolo scambio comunicativo e/o della singola produzione linguistica. Questo tipo di documentazione consente di collegare tra loro variabili importanti, quali la disabilità, eventuali trattamenti terapeutici e farmacologici, caratteristiche comportamentali e relazionali con il tempo di esposizione alla CFA e la presenza o meno di più facilitatori. Sarà quindi possibile monitorare anche i “vantaggi collaterali” che le persone che fanno uso della CFA possono aver ottenuto nelle relazioni interpersonali, nell’immagine di sé, nell’incremento dei contesti di vita, ecc. La scheda di registrazione del singolo scambio o della singola produzione, messa in relazione con il quadro iniziale e con le produzioni precedenti, oltreché, naturalmente, con il contesto in cui si colloca la registrazione stessa, potrà offrire un quadro diacronico dell’evoluzione della comunicazione e delle capacità di riflessione e di consapevolezza di sé che ciascun comunicatore sarà riuscito ad acquisire.

Scheda dati generali per la registrazione

scheda per la registrazione del singolo scambio comunicativo

Iniziamo comunque con quello che pensano le persone interessate del loro “cammino” con la CFA

PENSIERI DEI RAGAZZI

SULLA COMUNICAZIONE FACILITATA

 La nostra vita è difficile perché non possiamo parlare. La mia voce è bloccata in gola purtroppo non potrò giocare mai con la mia voce. Per fortuna c’è questa possibilità. Io finalmente opero delle scelte. Emozione forte è per me comunicare. La cf una luce nel buio dell’autismo. 

Davide – anni 15

……continua:     PENSIERI su CF

Lascia una risposta